• Nessun messaggio da mostrare.

Calendario consulenze ed eventi

Nessun evento
Agosto 2019
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Ultimi articoli pubblicati




test psicologici in vendita TEST PSICOLOGICI, come nuovi, vendo
clicca qui per dettagli, prezzi e contatti
test psicologici in vendita
Benvenuto, Ospite
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Vedere e sentire cose che non esistono.

Vedere e sentire cose che non esistono. 09/12/2017 22:13 #1

  • Avatar di Ade
  • Ade
Talvolta vedo cose con la coda dell'occhio che non esistono, persone che camminano o mi guardano, o che semplicemente passeggiano li vicino.
Sempre talvolta quando mi isolo molto sento delle voci o dei rumori che non esistono.

Queste due cose mi capitano davvero di rado, e solo quando il mio problema di percezione della realtà diventa molto più forte, ho sempre avuto difficoltà ad "agganciarmi" al mondo reale ed a percepirlo "reale" per l'appunto, tendo sempre a vederlo sfuggire via, come se lo stessi guardando tramite lo schermo di una TV e non mi interessasse il programma.
So perfettamente cosa è reale e cosa no, in qualche modo riesco a distinguerlo ma la cosa mi disturba, perché non ne ho il controllo.
Ad esempio chi mi conosce racconta che spesso rimango incantato, fisso il vuoto per 20-30 minuti immobile, a me invece sembrano pichi istanti.
Certe volte mi capitano questi momenti quando sto facendo qualcosa di molto noioso o che richiede pazienza, e continuo a farlo in modo impeccabile senza fermarmi, solo quando ho finito mi accorgo di aver finito e di esser stato via per ore.

Quando ero sociofobico e non uscivo mai, questi vuoti di percezione (così mi piace chiamarli) duravano anche mesi interi, mesi in cui mangiavo, dormivo giocavo al PC, dopo questi mesi.

So già che non è normale, e che la cosa richiederebbe approfondimenti, ma al momento non posso.
Secondo voi quale potrebbe essere il problema?

Vedere e sentire cose che non esistono. 12/12/2017 00:09 #2


  • Messaggi:786 Ringraziamenti ricevuti 17
  • Avatar di Enzo Artale
  • Enzo Artale
  • Amministratore
  • OFFLINE
Se si riferisce alla causa del problema, credo che la risposta si possa trovare, come dice Lei, solo esclusivamente tramite un approfondimento con l'aiuto di uno specialista, possibilmente uno psicoterapeuta di indirizzo psicodinamico. E' un problema che può essere risolto, ma bisogna affrontarlo con persone preparate. In questa sede non è possibile essere più precisi, ci vorrebbero molte più informazioni, Le consiglio di consultare direttamente un professionista prima possibile.
Enzo Artale
Amministratore Servizi Psicologici On Line
www.studiovirtualedipsicologia.com

Un disturbo di tipo dissociativo? 27/12/2017 12:37 #3

  • Avatar di Ade
  • Ade
Mi piacerebbe davvero recarmi da un esperto per degli approfondimenti, il problema è che non possiedo i 70€ a settimana, ovvero 280€ mensili, senza calcolare i 140€ per la prima visita. Se non vogliamo sottolineare che non ho un auto e quindi dovrei chiedere a mio padre di staccare prima dal lavoro per portarmici, cosa che lui non farebbe a lungo termine.
Mi sono già informato ad un centro medico per sapere questi costi comunque.

Al momento mi rimangono 2 visite al CSM, nelle quali dovrei ricevere una diagnosi spero, dato che mi han fatto un sacco di test, mi hanno messo in attesa a fine settembre e non si son fatti vivi, io non ho chiamato perché soldi non ne avevo, ora che ho iniziato un nuovo lavoro spero di riuscire a chiamare entro fine gennaio.

Secondo un amica potrebbe essere un disturbo di tipo dissociativo, beh è solo un parere personale il suo, secondo voi può essere?

Se fosse un disturbo di tipo dissociativo di traumi scatenanti ne ho da vendere, non saprei nemmeno da dove iniziare a cercare, purtroppo non esagero.
Mi sono informato, e rispetto tutti i criteri, purtroppo non voglio prendere posizione sulla cosa, dato che sicuramente ci saranno almeno altre 40-50 sindromi o disturbi che potrebbero rispettare i miei criteri, e di certo io non sono un esperto per poter dire quale di queste ho.

Spero un giorno di poter dare un nome a questa cosa.
Anche solo per sentirmi meno diverso.

Un disturbo di tipo dissociativo? 27/12/2017 16:56 #4


  • Messaggi:786 Ringraziamenti ricevuti 17
  • Avatar di Enzo Artale
  • Enzo Artale
  • Amministratore
  • OFFLINE
Le diagnosi fai da te non sono affidabili, gli stessi professionisti della salute mentale, quando sentono di trovarsi in una condizione di disagio, ricorrono a diagnosi fatte da colleghi, proprio per avere un parere più oggettivo. Pazienti e provi a portare a termine il percorso diagnostico già iniziato.
Enzo Artale
Amministratore Servizi Psicologici On Line
www.studiovirtualedipsicologia.com
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.188 secondi
Powered by Forum Kunena