• Nessun messaggio da mostrare.
  • Nessun messaggio da mostrare.

Calendario consulenze ed eventi

Nessun evento
Novembre 2018
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Ultimi articoli pubblicati




test psicologici in vendita TEST PSICOLOGICI, come nuovi, vendo
clicca qui per dettagli, prezzi e contatti
test psicologici in vendita
Benvenuto, Ospite
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: sospensione iniezione depot

sospensione iniezione depot 12/05/2018 20:43 #1

  • Avatar di Anonimo
  • Anonimo
Volevo avere un consulto veloce. Due anni fa (anche se i primi segnali si sono avuti dall'anno prima...almeno io notavo già qualcosa che non andava bene), mio padre, 54 anni (già affetto di schizofrenia paranoide da più di 35 anni ma si è sempre curato con le En e lo Serenase/Haldol e non ha mai avuto segni di riacutizzazione, perche andava pure alle visite mensili) ha avuto una gravissima ricaduta della malattia. Ha iniziato a buttare via le medicine, non prenderle piu e non andava piu al CSM. In casa: Trattava male mia madre (quando invece, per trent'anni, da subito sposati, l'ha sempre venerata),ogni giorno una nuova: creava pretesti per ogni cosa, minacciava di andarsene di casa, o litigava con tutto il vicinato (che , non lo riconoscevano piu: lui è sempre stato una persona buona e gentile con tutti...in vicinato ci abitano persone che hanno praticamente visto nascere mio padre...),creava occasioni di litigio, con rischio di rissa, in locali pubblici come supermercati/bar/edicole/parcheggi(intervenivano i carabinieri ecc.ecc. Io ne venivo informata, avendo un caro amico carabiniere, in pratica: il nome di mio padre saltava fuori...), frequentava un amicizia sospetta (uno poco raccomandabile...uno che prima nemmeno l'avrebbe fatto avvicinare al cancello di casa mia), urla da notte fonda, si svegliava e cercava qualsiasi cosa per litigare con mia madre (io vivo in altro paese da 10 anni, perche lavoro li... sono a mia volta fidanzata, convivo con il mio fidanzato e ho un bambino che ha 5 anni,all'epoca ne aveva 3...al mio paese ci rientravo per le vacanze, ma nei pochi giorni, in quel periodo, notavo sempre aria di litigio, e la presenza quasi fissa di questo personaggio che non rientrava nelle normali amicizie di mio padre...rientrata a casa mia: ricevevo telefonate da vicini di casa dei miei genitori/amici...che mi riferivano tutti gli episodi sopraelencati,dicevano "ma che succede? tuo padre è impossessato dal demonio?"...in casa ancora ci stava mia sorella minore, siamo due sorelle infatti, che mi riferiva tutto ciò...ad un certo punto pure lei è andata a convivere con il suo fidanzato). Fortunatamente , nel maggio 2016 siamo riusciti a farlo ricoverare con un TSO (la situazione era davvero insostenibile). E' rimasto in ospedale (reparto psichiatria) circa un mese (il rinnovo del ricovero è di 7 giorni in 7 giorni). Nel frattempo mi sono mossa legalmente affinchè questa dubbia amicizia fosse allontanata (ho chiesto e ottenuto un ordine restrittivo dalla Questura...in pratica questo signore qui, se vede mio padre, non deve nemmeno salutarlo...deve aver capito la lezione perche mi hanno riferito, che evita proprio i luoghi dove sa di poter incontrare mio padre... Poi mia madre gli ha detto personalmente che gli avrebbe messo le mani al collo... con rischio, per mia madre, di denuncia per minaccia di morte, ma questo evidentemente ha avuto paura e ha preferito allontanarsi da solo...ma in ogni caso ha un ordine restrittivo ) Alla dimissione (c'ero io presente, con mia madre), la psichiatra ci ha comunicato che a chi viene ricoverato in TSO , come terapia domiciliare danno la terapia depot (sarebbero le stesse gocce che prendeva giornalmente, ma tutte in una iniezione mensile), e la terapia cosi è a vita (non si può togliere... solo che il medico può diminuire le dosi, se serve, o fare intervalli piu lunghi...al posto di 28 gg si può fare ogni 40 gg). Per due anni ha fatto questa iniezione mensile al CSM (ed ha risposto benissimo alla terapia...il medico psichiatra che lo segue ha riscontrato miglioramenti). Sono passati 2 anni adesso, e mio padre , da qualche mese (2-3 mesi) dice di sentirsi i muscoli fiacchi e le ossa doloranti, (dice di sentirsi uno zombie) e crede che sia l'iniezione (cosa plausibile, magari è una dose eccessiva, oppure non è piu necessario si faccia ogni 28 giorni, ma sarà sufficiente un intervallo piu lungo). Ha chiesto al medico di tornare alle gocce (ma pare non sia possibile sospendere l'iniezione e tornare con le gocce...potrebbe essere pericoloso, e poi di un paziente che ha mollato la cura, non si fidano piu), però secondo me è solo il dosaggio. Io temo di rivedere mio padre con crisi schizofreniche acute. E' vero che non mi piace sia uno zombie (ma non lo è...però se accusa dolori muscolari non va bene)ma anche in crisi della malattia, vi assicuro che non è uno spettacolo. Mio figlio, di 5 anni, un periodo non si avvicinava al nonno (che prima adorava), perche si ricorda le urla. Cosa potrebbe accadere se si scoprisse che i dolori muscolari e alle ossa sono dovuti alle iniezioni?
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.299 secondi
Powered by Forum Kunena