• Nessun messaggio da mostrare.
  • Nessun messaggio da mostrare.

Calendario consulenze ed eventi

Nessun evento
Settembre 2022
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Ultimi articoli pubblicati




test psicologici in vendita TEST PSICOLOGICI, come nuovi, vendo
clicca qui per dettagli, prezzi e contatti
test psicologici in vendita
Benvenuto, Ospite
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Ansia

Ansia 21/06/2022 01:43 #1

  • Avatar di Gaia
  • Gaia
Salve dottore, ora ho 25 anni, da quando c’è il covid che non vado molto in giro neanche prima uscivo molto ma ora quasi niente. Mi è capitato alcune volto di uscire e iniziare a stare male con la sensazione di svenire, è iniziato quando ero adolescente e stavo un po’ male di salute così è successo che una due volte quando faceva più caldo mi sono sentita ’ male è svenuta da allora mi capita alcune volte non spesso che quando esce più che altro quando devo prendere dei mezzi e stare in posti dove c’è tanta gente di rivivere quella sensazione. In testa quasi tutti i giorni che devo uscire e specialmente ora che fa caldo mi viene in mente che può succedermi ormai è sempre così solo che poi quando esco faccio in modo di pensare ad altro e faccio finta di niente. Tra un po’ di giorni invece voglio andare ad un concerto perché voglio riuscire di casa a vedere qualcosa che mi piace, iniziare a vivere come tutti gli altri della mia età. E vorrei stare serena e non pensare che mi può risuccedere di nuovo voglio vivermi quel giorno e poi tutti gli altri in modo tranquillo senza questi pensieri e godermi la serata è l’uscita. C’è un modo per non pensarci o almeno toglierselo dalla testa? Perché quando devo uscire di casa ho sempre questi pensieri?

Ansia 21/06/2022 21:12 #2


  • Messaggi:832 Ringraziamenti ricevuti 17
  • Avatar di Enzo Artale
  • Enzo Artale
  • Amministratore
  • OFFLINE
Come Lei ha anticipato nel titolo del Suo post, probabilmente il malessere che descrive dipende da una eccessiva quota d'ansia. In effetti, dalla descrizione dei sintomi, potrebbe trattarsi di un disturbo d'ansia, forse disturbo da attacchi di panico, ma prima di saltare alle conclusioni dovrebbe riferire tutto, se non lo avesse ancora fatto, al Suo medico di famiglia, che saprà certamente riconoscere la causa del Suo malessere e prescriverLe una opportuna terapia oppure degli accertamenti tramite visite specialistiche. Nel frattempo, il miglior modo per affrontare l'ansia è fare proprio ciò di cui si ha paura, quindi esca, si diverta, vada ai concerti o semplicemente a fare una passeggiata, si concentri sulle esperienze positive che potrà fare, e quando Le sembrerà che l'ansia stia per prendere il sopravvento, ripeta un deciso "No!" nella Sua mente, e torni a pensare a qualcosa di piacevole, ma non dimentichi di andare a parlare col medico di famiglia prima possibile.
Enzo Artale
Amministratore Servizi Psicologici On Line
www.studiovirtualedipsicologia.com

Ansia 22/06/2022 14:50 #3

  • Avatar di Gaia
  • Gaia
Mesi fa già avevo fatto notare questa cosa al mio dottore e ultimamente ho fatto analisi e tutto mi manca solo la vitd che ora ho iniziato a prendere e da 2 mesi ho iniziato la cura per la tiroide… quindi forse questi sintomi qui che ho sono una specie di attacchi di panico… ultimamente prima di vedere che la tiroide non mi funziona più ho avuto un brutto episodio dove il dottore mi aveva prescritto le gocce xanax more be ha detto che era per l’ansia invece io non le ho prese e sono andata a fare le analisi infatti avevo problemi alla tiroide… io non vorrei iniziare a prendere le gocce finché riesco a gestirli però non voglio neanche più vivere queste situazioni

Ansia 23/06/2022 00:25 #4


  • Messaggi:832 Ringraziamenti ricevuti 17
  • Avatar di Enzo Artale
  • Enzo Artale
  • Amministratore
  • OFFLINE
Ha fatto bene a riferire il Suo malessere al medico di base e a chiarirlo anche nel post. I disturbi alla tiroide non hanno a che fare con l'ansia, quindi, in assenza di altri disturbi organici che potrebbero giustificare i sintomi descritti nel post precedente, tenderei a confermare l'ipotesi che si tratti di un disturbo d'ansia. Niente paura, può gestirlo e può anche superarlo definitivamente, ma ci vuole volontà e costanza. Lo xanax è un farmaco che i medici di base prescrivono con una facilità impressionante, e non è nemmeno il più efficace per i disturbi d'ansia, esistono molti ansiolitici. Se non vuole prendere quel farmaco ha due alternative: una è chiedere al Suo medico di prescrivergliene un altro, magari più blando, per poi vedere come si evolve la situazione, oppure iniziare una psicoterapia presso un servizio pubblico, se nel Suo territorio prestano questo tipo di servizio, oppure presso un professionista privato. Di solito, all'inizio è consigliabile mettere sotto controllo i sintomi più disturbanti tramite la farmacoterapia, per poi affrontare il problema alla radice per risolverlo definitivamente tramite la psicoeterapia, ma questa parte è ovviamente più impegnativa.
Enzo Artale
Amministratore Servizi Psicologici On Line
www.studiovirtualedipsicologia.com
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.314 secondi
Powered by Forum Kunena